fbpx

Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare questo Sito fa uso di cookies. Pertanto, quando si visita il Sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell'Utente, come piccoli file di testo chiamati "cookie", che vengono salvati nella directory del browser Web dell'Utente.

La fragola che sa di ananas

Il suo nome botanico è Fragaria x ananassa, la prima coltivazione è avvenuta nel 2010 in Olanda e in Belgio. Si tratta di una pianta ibrida, selezionata a partire dalle specie di fragola Fragaria chiloensis Fragaria virginiana. 

La fragola ananas presenta frutti più piccoli della fragola comune e che, a maturazione ultimata, sono quasi completamente bianchi fatta eccezione per i “semi” rossi.

A conferire la tradizionale colorazione è la presenza della proteina Fra a1, responsabile della maturazione del frutto. La presenza di questa proteina fa sì che le fragole, a maturazione compiuta, presentino un colore rosso vivace. Semplicemente, alle fragole bianche manca questa proteina, che fa sì che i frutti cambino colore a maturazione avvenuta.

Insomma, le pineberry maturano senza cambiare colore.