fbpx

Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare questo Sito fa uso di cookies. Pertanto, quando si visita il Sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell'Utente, come piccoli file di testo chiamati "cookie", che vengono salvati nella directory del browser Web dell'Utente.

Il frutto dell'Annona

Rubrica del giovedì: CURIOSITA’ E STRAVAGANZE

IL FRUTTO DI ANNONA
 

L’Annona Cherimola è una specie proveniente dagli altopiani di paesi come Ecuador e il Perù ma diffusa in molte regioni tropicali, subtropicali ed a clima temperato.

Dal gusto ricco e polposo, vanta solo 75 calorie per 100 grammi di frutta fresca, non contiene grassi saturi ed è molto ricca di fibra alimentare, indispensabile per combattere la stitichezza e per prevenire l’assorbimento del colesterolo.

Importante è il suo contenuto di vitamina C, potente vitamina idrosolubile antiossidante, richiesta per la sintesi del collagene nel nostro organismo; proteina strutturale principale del nostro corpo, indispensabile per mantenere l’integrità dei vasi sanguigni, della pelle, degli organi e delle ossa.

Visibilmente assomiglia ad un incrocio tra un carciofo ed una fragola. Ma come descrivere il gusto del cherimoya? Potremmo provare con un mix unico di banana e ananas, e poi magari un po’ di fragola, pera, papaya e pesca. Come quello della banana, il suo gusto varia moltissimo a seconda del grado di maturazione del frutto.

Questo frutto ha corazza da rettile e carne di burro, cuore borchiato, dolcezza estrema e veleno dentro: il cherimoya è decisamente uno dei frutti più folli del pianeta.