fbpx

Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare questo Sito fa uso di cookies. Pertanto, quando si visita il Sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell'Utente, come piccoli file di testo chiamati "cookie", che vengono salvati nella directory del browser Web dell'Utente.

Perché sbadigliamo?

RUBRICA DEL GIOVEDÍ: Curiosità e stravaganze.

PERCHÈ SBADIGLIAMO?

Vi siete mai chiesti a che cosa serve sbadigliare?
Nel corso degli anni sono state fatte diverse ipotesi.
Già nel 400 a.C., Ippocrate, pensava che lo sbadiglio servisse a cacciare aria cattiva dai polmoni prima della febbre. 
Nel 17° e 18° secolo i medici invece, credevano che aumentasse l’ossigeno presente nel sangue, la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e il flusso sanguigno stesso.
Più recentemente, invece, il consenso si è spostato verso l’idea che lo sbadiglio serva a raffreddare il cervello, quando le condizioni ambientali e la temperatura dello stesso siano in procinto di aumentare.
Nonostante tutte queste teorie, la verità è che gli scienziati attualmente non conoscono la vera funzione biologica di uno sbadiglio.
L’unica cosa certa è che si verifica in tutte le specie, uomini e animali compresi.
Inoltre, ce ne saremo accorti sicuramente tutti, è un gesto estremamente contagioso. Talvolta perfino sentirne parlare ci può condurre allo sbadiglio! E perché?
Le ricerche sugli umani ci dicono che, in particolare, le persone più empatiche tendono a essere più suscettibili allo sbadiglio contagioso, attivando in maniera automatica le reti del cervello che sono responsabili dell'empatia e delle abilità sociali.