Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare questo Sito fa uso di cookies. Pertanto, quando si visita il Sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell'Utente, come piccoli file di testo chiamati "cookie", che vengono salvati nella directory del browser Web dell'Utente.

Esiste una mela che si crede un pomodoro!

Nell'arte figurativa e nella grafica la mela ci viene quasi sempre rappresentata con la buccia rossa: la mela di Biancaneve, ad esempio, era rossa...come pure quella di Guglielmo Tell.

Ma, forse, non sapete che esiste una mela che si crede un pomodoro!

Esiste una mela con la polpa rossa: dall’esterno sembra una mela classica, con forma arrotondata e regolare ma, una volta aperta in due, rivela un interno variegato, con tonalità rossastre e aranciate.
Si tratta di una varietà di mela, la mela RedLove che, oltre all'aspetto curioso, ha anche altre caratteristiche benefiche, come un sapore molto dolce ma con contenuto poco zuccherino e, dato anche il colore della polpa, è più ricca di antiossidanti.
A livello di consumazione non ci sono problemi. Anzi, ai fini di un utilizzo in cucina anche per dolci e macedonie, la mela RedLove è più indicata, in quanto non si ossida e, anche il succo, mantiene il suo colore rosato.

Ma da dove arriva questa varietà di mela?
La mela dalla polpa rossa è il frutto di anni di sperimentazione, basata su una scrupolosa selezione delle diverse varietà, da parte di un frutticoltore svizzero, Markus Kobelt.
Dopo svariate prove, fatte anche di fallimenti, si è arrivati alla vendita dei diritti all'azienda Suttons e alla commercializzazione su larga scala.
Anche se apparentemente può sembrare un esperimento artificiale, in realtà la mela RedLove è stata ottenuta grazie ad alberi tenuti in ambiente protetto, in modo da evitare impollinazioni diverse da parte degli insetti.

Di questo tipo di mela esistono due diverse varietà, che si differenziano per il periodo di raccolta: una, chiamata Era, va raccolta dal mese di settembre fino al periodo natalizio mentre l'altra, Sirena, va raccolta a partire dal mese di agosto fino alla metà di ottobre.

Se vi interessa non solo l'aspetto mangereccio, ma anche quello ornamentale, sappiate che i meli Red love producono anche delle bellissime infiorescenze rosa che primeggiano anche sotto il profilo estetico, grazie anche alle foglie di un bel rosso acceso, quasi bordeaux.