Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare questo Sito fa uso di cookies. Pertanto, quando si visita il Sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell'Utente, come piccoli file di testo chiamati "cookie", che vengono salvati nella directory del browser Web dell'Utente.

Il bellissimo (e gustosissimo) FRUTTO DEL DRAGO

Il frutto del drago (pitaya o dragon fruit) è un frutto esotico ed è uno dei trend in fatto di cibo. Non stupitevi, quindi, se alla vostra macedonia dovesse essere presto aggiunto questo curioso frutto che viene da lontano.

Il frutto del drago è presente in molte parti dell'Asia, ma il dragon fruit arriva da una famiglia di cactus del Messico, ritrovata anche in Brasile e in tutta l'America Latina e Centrale. Si riconosce subito dal colore rosa/rosso e dalle scanalature sulla buccia, ma in Italia non è facile da scovare: lo troverete solo in negozi specializzati e forniti di frutta e verdura esotica. 

Come altra frutta esotica, anche il Frutto del Drago può essere considerato a tutti gli effetti un superfood, che condensa vitamina A, B, C e, in particolare, la vitamina B1, quella responsabile di trasformare lo zucchero in energia per il corpo. Tutto questo in pochissime calorie, circa 40 per 100 grammi di dragon fruit.

La polpa del dragon fruit è succosa, bianca e ricoperta di piccoli semi neri, mentre il suo sapore è fresco, leggero e, i piccoli semini, ricordano il kiwi, soprattutto quando lo si mangia.